Gli Occhi Aperti / The Open Eyes…

Cut Eye

Cut Eye (Photo credit: lindes)

Ho deciso di scrivere oggi in italiano (ma anche con una traduzione in inglese per i miei lettori che leggono solo in inglese).  Come mi sento in questo momento? Non sono sicura.  Sono stanchissima da morire, perché tante cose hanno successo questa settimana ed anche ho lavorato molto, almeno secondo me.  Continuo a scrivere il mio romanzo e oggi ho scritto una poesia nuova in italiano.  Vorrei condividerla con la speranza che voi mi diate le vostre opinioni. Come ho già scritto, ho scritto una traduzione in inglese, comunque l’orginale è stato scritto in italiano. Quindi la traduzione attuale è molta semplice. In alcuni giorni scriverò un’altra versione inglese. Ringrazio Matteo per la sua assitenza con la grammatica.

——————-

Today, I decided to write in Italian (but always with a translation in English for my readers who only read in English).  How am I feeling in this moment? I am not certain.  I am ridiculously tired, because many things have happened this week and also I work a lot, at least, in my opinion.  I continue to write my novel and today I have written a new poem in Italian.  I would liked to share it, with the hope that you will give your opinions.  As I have already written, I have written a translation in English.  However, the orginal is in Italian.  Therefore, the current translation is very simple. In some days I will write another English version.   I thank Matteo for his assistance with grammar.

——————-

Gli Occhi Aperti 

Ci sono momenti in cui mi domando perché.

Perché ci sono tante persone che si sentono perse? Perché?

Soprattutto quando sono in piedi l’una accanto all’altra.  Perché?

Perché ci sono tante persone che non hanno la consapevolezza

che la vita non è la realtà che può essere vista solo con i loro occhi?

Hanno bisogno di capire che

la loro realtà si allontana…

verso la corpulenza del mondo,

contro la verità dell’anima.

Realtà non è reale.

Realtà non è vera.

Non è neanche un’enigma,

né uno specchio oscurato

in cui non vediamo noi stessi.

Realtà è appena una manifestazione delle nostre paure

che sono state sviluppate dall’assenza

della saggezza in ognuna delle nostre vite.

Comunque questi pensieri sono solo una parte di un racconto vecchio.

Dall’inizio della nostra umanità, non abbiamo noi forse sempre detto

le stesse cose di nuovo, di nuovo e di nuovo?

Esiste sempre una ragione per la quale viviamo noi

le nostre vite nei modi in cui lo facciamo.

Esiste sempre una ragione per la quale diciamo noi

che non possiamo scegliere in modi diversi…

Mai…

le vie nuove,

Mai…

le intese nuove,

Mai…

le parole nuove.

Mai…

Mai…

Mai…

Mai…

Mai…

Mai…

E in questo modo rimaniamo

le stesse persone

con le stesse domande:

<<Perché mi sento perso?>>

<<Perché mi sento solo

quando sono in piedi accanto a tutti?>>

Realtà non è realtà.

Devi aprire la tua mente per poter aprire gli occhi.

E poi, crei la realtà in cui vuoi vivere.

————————————————–
————————————————–

The Open Eyes

There are moments in which I ask myself why.

Why are there so many people who feel lost?  Why?

Especially when they are standing next to others. Why?

Why are there so many people who do not have the awareness

that life is not the reality that can be seen only with their eyes?

They need to understand that

their reality is moving away…

toward the corpulence of the world,

against the truth of the soul.

Reality is not real.

Reality is not true.

It is not even an enigma,

nor an obscured mirror,

in which we cannot see ourselves.

Reality is just a manifestation of our fears

that have been developed by the absence

of wisdom in each of our lives.

However, these thoughts are just a part of an old story.

From the beginning of our humanity, have we not always said

the same things again and again?

There always exists a reason for which we live

our lives in the ways that we do.

There always exists a reason for which we say

that we cannot chose different ways of being…

Never…

new paths

Never….

new understandings,

Never…

new words.

Never…

Never…

Never…

Never…

Never…

Never…

In this way we remain

the same people

with the same questions:

“Why am I lost?”

Why am I alone

when standing next to everyone?”

Reality is not reality.

You must open your mind in order to open your eyes.

And then, create the reality in which you want to live.

————————————————–
————————————————–

Grazie a tutti per prendere tempo per visitare e leggere.

Thank you everyone for taking time to visit and read.

Alla Prossima Volta,

Until Next Time,

D.

Advertisements

10 thoughts on “Gli Occhi Aperti / The Open Eyes…

  1. quirkybooks says:

    A fantastic piece of writing. I totally agree that we must create our own reality of what we want our life to be. We can choose our mindset, we can choose our attitude, we can choose our actions and we can choose our path in life. The question is, will we?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s