Le poesie nuove

Lasciare il passato

L’ ho abbandonato
lo specchio

insieme con le storie
Dopo tutto,
chi vuole essere una storia?

Al contrario,
(e la vita è sempre contraria)
chi non vorrebbe piacere di avere una storia?

Non importa.
In questo momento l’ho trovato.
Qualcosa più importante,

cioé ho travota la mia belleza

nascosta
Come la verità
che credi io non dica mai,

 forse.

Comunque guardami
se vorresti scegliere
di sentirti come me.

Scoprimi mentre
comincio a sconvolgere,
a frantumare

il mio comportamento
il mio specchio
me stesso esterno

insieme con tutte delle storie
in cui noi crediamo che possiamo
 trovare la nostra belleza,

in cui noi non possiamo
trovare ci stessi
o la nostra verità.

-db

La nera

Ogni giorno
io indosso
qualcosa di nero.

Ogni giorno
mi guardate,
qualcosa di nero,

qualcosa di strano,
qualcosa di cui dovete
avere paura

come l’oscurità
della notte quando,
anche, voi diventate

qualcosa di nero.
-db

Melancholy

“Her Name is Melancholy” by FlyPi  (http://flypi.deviantart.com/)

L’ombra di me stessa

Che cos’è questa?
La tua casa dell’anima,
lo specchio perso, anche il tuo,
la finestra dimenticata a cui non possono
la vedere attraverso i tuoi occhi… come me.

Per te tutto è buio, un’oscurità
in cui siamo sospesi tra il cielo e la terra,
dove non si può ritrovare se stessi
senza la sofferenza dell’attesa
inutile, di niente.

Questa, dicesti, è la verità della vita,
in cui possiamo sempre credere.
Comunque ci sentiamo sicuri?
C’è pace qua nella realtà costruita
dalla paura vivente?

Non dovrò abbracciarla,
la casa senza futuro,
l’anima senza passato.
Lasciami ai miei sogni d’oro.
Non pensare mai più di costruire.

-db

Seasons’ loss and reason

You, like falling leaves upon a lotus
pond.  I, a heart entombed in winter’s frost,
fading circles of love circuitous
as my fingertips create ripples lost.

Then crystal-iced, sunlit, dew-touched, loved.
Unknowingly caught enraptured by id
wrought.  Encompassed as a seed beloved
but stifled by unnourished earth unwanted.

But knowledge and keys to hearts once given
prove only useless tools to fools who know
naught of winter’s cold. They harden, unrisen,
unwisely plant seeds in autumn with hope

of a lotus blossom amidst snowfall,
frost, and grasp at love formed, fading crystals.

-db

(The above poems are revisions.  I would be appreciative of any feedback, including corrections on the ones in Italian.  Thanks!)

Until next time,

D.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s